storia


tipica casa grotta dei sassi
La Casa Grotta di Matera è il simbolo della civiltà contadina. Luogo di socializzazione e sopravvivenza in un contesto storico molto tormentato. Casa Grotta Cos’ ha la Casa Grotta di speciale da attrarre i tantissimi visitatori dei Sassi. A Matera era ed è un segno distintivo della vita e della famiglia dell’epoca. “Una civiltà che sembra spuntata dal racconto misterioso di una fiaba orientale”. Così l’Architetto Laureano descrive il paesaggio naturale che si delinea nelle Gravine di Matera. Un dedalo di grotte naturali, architetture e case ipogee, cisterne e canali per la raccolta delle acque. Tra Villaggi trincerati, masserie, palombari e chiese medievali che si confondono lungo le valli discendenti verso la città di Montescaglioso. Nicchie scavate e in parte costruite nella roccia di tufo. Si fondono in armonia e coabitano in un nucleo urbano – naturalistico eccezionale. La particolarità, che salta subito all’occhio del visitatore anche poco attento, è la roccia. E con essa lo scavo, abilità tradizionale di una stirpe millenaria. La Casa Grotta dei Sassi è quasi il simbolo culturale, storico e genetico degli abitanti dei Sassi. Un posto semplice, umilissimo, e anche angusto per vivere, come riporta De Gasperi nelle sue citazioni post belliche. Ma che ci tramanda un pezzo importante della realtà meridionale del “paese Italia”, negli anni passati. Orari Visita Gli orari per visitare la dimora storica ubicata nel Sasso Caveoso sono: dal 1 Marzo al 30 Ottobre dalle 10.00 alle 17.30 (tutti i giorni) dal 1 Novembre al 28 Febbraio 10.00 – 19.30 (tutti i giorni) All’interno gli arredi dell’epoca erano essenziali:[read more=”continua” less=”riduci”] Un cassone per il grano Un grande comò dove riporre i panni La cucina Il Braciere Il tavolo al centro  Un letto matrimoniale Una culla per i più piccini Utensili per la vita domestica delle donne La Cisterna per raccogliere l’acqua Attrezzi per lavoro contadino La stalla […]

Casa Grotta