Metaponto


Cosa vedere a Metaponto. Città illustre della Magna Grecia in provincia di Matera.

scavi archeologici di metaponto

Metaponto: città della Magna Grecia

Sulle rive del Mar Jonio un tempo sorgeva Metaponto una delle città più floride e rappresentative della cultura Greca.

Metapontum, come la chiamavano i Greci, è stata per secoli simbolo di arte, storia e pensiero ellenico.

Un ponte tra Italia e Oriente in cui sono ancora oggi vivi i segni della grandiosità del passato.

dove si trova metaponto basilicata

Dove si trova

La piana dove si trova Metaponto abbraccia un lembo di terra delle spiagge joniche lucane, a sud di Matera.

Fu fondata dagli antichi Greci dell’Acaia tra i fiumi Bradano e Basento, ed il suo nome significa “Al di là del mare”.

Il territorio attuale si estende tra la marina di Ginosa, provincia di Taranto, e il lido 48 nei pressi della marina di Pisticci, altra provincia materana.

cosa vedere a metaponto

Cosa vedere

Molte, ancora oggi, sono le cose da vedere a Metaponto, che oltre ad essere una località balneare accoglie visitatori e turisti in cerca di storia e cultura.

Da non perdere:

  • Le Tavole Palatine
  • Gli scavi ed il sito archeologico
  • Contrada Pantanello
  • Il Museo con i ritrovamenti archeologici dell’area

come arrivare a metaponto

Come arrivare

La strada più semplice per arrivare a visitare il territorio metapontino, per chi proviene da Matera, è la ex SP 380.

Dalla città dei Sassi basta imboccare la strada statale 7 in direzione Potenza, dopo qualche km, a destra, seguire le indicazioni per le spiagge joniche e lasciare la 7 per prendere la SP 380.

Una volta sulla provinciale basta proseguire sempre sulla stessa strada che in seguito diventa SP 3, dopo la frazione di Serra Marina. In 40 minuti, circa, si raggiunge la destinazione.

Chi arriva da Taranto o da Reggio Calabria tramite la SS 106 deve imboccare il bivio della jonica, con l’insegna per la provincia materana.

Raggiungere i siti archeologici

Metaponto è un piccolo Borgo, ma i siti archeologici da visitare si trovano in punti distanti tra loro. E’ necessario, quindi, sapere di preciso dove svoltare per trovarli e vederli.

Il primo che si incontra venendo da Matera è il sito degli scavi. Si trova nei pressi della rotonda di accesso al borgo.

Il secondo, poi, è il Museo, quest’ultimo è all’interno del Borgo stesso.

Ed infine il tempio di Hera, fuori dal borgo, lungo la parallela della statale 106 che conduce da Metaponto a Taranto.

Il sito del Pantanello, poi, si trova nella contrada omonima ma dalla parte opposta alle Tavole Palatine, in direzione Reggio Calabria.

Se non ti accontenti del fai da te, ma desideri svolgere una visita con una guida autorizzata al tuo fianco puoi sempre chiedermi un parere!

😉