Scoperte altre 4 Chiese rupestri


 

 

[Media: 5]

 

Nei Sassi di Matera scoperte altre 4 Chiese rupestri.

 

scoperte 4 nuove chiese rupestri a Matera

 

A Matera scoperte altre 4 Chiese rupestri

Sono quattro le nuove Chiese rupestri scoperte nei Sassi di Matera.

 

I ritrovamenti archeologici sono stati rivelati anche grazie al lavoro di riaggiornamento dei beni comunali riferiti al Catasto dei rioni storici.

 

Le nuove Chiese

Le Chiese rupestri rinvenute nel 2021 sono:

  • Sant’Eugenia in via D’Addozio;

 

  • Sant’Andrea alla Civita;

 

  • San Bartolomeo vecchio;

 

  • San Cataldo al Lombardo in via Rosario.

 

Grazie anche al contributo di e Gianfranco Lionetti Marco Pelosi, si è potuto mettere a frutto un lungo lavoro di catalogazione e toponomastica dedicato alla città dei Sassi.

 

I Siti archelogici

I siti delle Chiese riscoperte nei Sassi raccontano nuovi capolavori artistici e architettonici che vanno ad aggiungersi a quelli delle già famose Chiese scavate nella roccia di Matera ed il Parco della Murgia.

 

Alcune cripte sono state interessate nel corso degli anni da stravolgimenti strutturali per via di lavori edili per cambiare la desitinazione d’uso come nel caso di realizzazione di alberghi, bed & breakfast o abitazioni.

 

Altre erano rimaste celate a causa dell’abbandono di alcune zone del centro storico di Matera.

 

Molto interessanti sono le caratteristiche spesso nuove che i siti rupestri hanno permesso di portare alla luce:

 

  • Nuovi ed interessanti affreschi;

 

  • Ambienti ipogei di preziosa realizzazione;

 

  • Insoliti archi a ghiera decorativi;

 

.. e molto altro.

 

La datazione di questi luoghi di culto medievali va all’incirca dal XII al XIII secolo.

 

Epoca che vide fiorire nel capoluogo della Basilicata una serie di complessi architettonici religiosi ancora oggi visitabili.

 

 

Presentazione

La presentazione delle nuove Chiese rupestri riscoperte nei Sassi avverrà il 22 dicembre 2021.

 

Mercoledì 22 dicembre alle ore 18:00 appuntamento, dunque, all’Istituto religioso Sant’Anna in via Lanera.

 

Ricorda che tra Matera ed il Parco della Murgia sono censite circa 140 chiese Chiese rupestri che vanno come datazione dall’VIII secolo al XVIII secolo.

 

Molte sono visitabili e conservano ancora oggi ambienti ed affreschi straordinari.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *