Casa Noha


alcune immagini della casa noha del fai di matera

Casa Noha

La Casa Noha di Matera rappresenta un progetto del Fai grazie al quale è stato realizzato un film documentario dedicato alla storia degli abitanti dei Sassi.

Un’ antica abitazione divisa in cinque vani comunicanti tra loro, situata nella piazza duomo che ospita Cattedrale di Matera.

Cos’è

Quella di casa Noha è la storia delle case dei Sassi dove gli spazi scavati nel tufo sono stati rielaborati.

E in questo caso adibiti a sala multimediale.

L’abitazione fu donata nel 2004 dalle famiglie Fodale e Latorre al FAI, il Fondo per l’Ambiente Italiano.

La speranza era di testimoniare negli anni la memoria e la vita di chi aveva vissuto in quegli ambienti.

Un viaggio raccontato dalla roccia dei Sassi.[read more=”continua” less=”riduci”]

Migliaia di anni descritti in un video che narra di una città che è stata creata come una scultura, scavando e non riempendo.

Un luogo della memoria, con immagini, volti, voci che narrano la storia antica della città e dei nuclei rupestri.

E’ un viaggio nell’anima di questo popolo straordinario.

Attraverso un filmato di trenta minuti circa, le pareti di questa casa raccontano l’ emozionante volto de i Sassi invisibili, una ricostruzione storica della cittadina materana.

Aspetti architettonici, archeologici e cinematografici sono il risultato che un gruppo di specialisti ha elaborato per narrare al visitatore una rivisitazione sintetica dal passato alla modernità.

Casa noha è questo, un video documentario, che spiega le ragioni della vita e dell’anima di questa magnifica città.

I video si sviluppano in 3 camere adiacenti, di volta in volta si passa da una all’altra fino a ritornare nella prima al finale del racconto.

La prima parte in una camera ampia con una decina di posti a sedere.

In un secondo momento si assiste in piedi alle immagini, in un vano tra le 2 camere più grandi.

E nella terza camera, anch’essa con posti a sedere, viene spiegata l’ultima parte della storia dei Sassi.

Il filmato narra la vita dalla preistoria alla Riforma per il Risanamento dei Sassi, con riferimenti alla politica, a Carlo Levi, e alla cultura meridionale in Italia.

Come Arrivare

Per raggiungere casa Noha bisogna lasciare la Cattedrale alla sua sinistra per poi imboccare via San Potito.

Basta seguire le indicazioni e procedere per pochi metri fino a recinto Cavone, ed ecco la destinazione dopo alcuni scalini.

Se invece si arriva da piazza San Pietro Caveoso, bisogna seguire dalla scalinata di via Muro per arrivare nella parte alta dei Sassi dove domina la Cattedrale.

Invece di andare in piazza duomo girare a destra e da via San Potito scendere le poche scale che introducono a recinto Cavone, a pochi metri siete giunti a destinazione.

Biglietto

Il costo del biglietto d’ingresso è 4 euro.

Orari

Gli orari di apertura sono dalle 10.00 alle 18.00 tutti i giorni, ad orario continuato.

Considerazioni

Il mio giudizio personale è molto critico a riguardo.

Nel senso che per quanto mi riguarda preferisco più la prima parte del filmato, che non i momenti dedicati a Levi e alla politica del tempo.

Con un chiaro riferimento alla Democrazia Cristiana.
C’è inoltre l’ultima sezione che spiega i motivi della nuova rivalutazione delle case dei Sassi, dando il merito al cinema e ai registi internazionali.

La cultura di Matera ha più di diecimila anni, e la riconciliazione di questo popolo con le proprie abitazioni nulla ha a che vedere se non in parte con opere cinematografiche o grandi nomi della politica.

I Sassi sono e saranno sempre dei materani, incisi nell’anima e nella vita di ogni giorno.[/read]

– alcune riprese del video