Madonna della Murgia


la statua della madonna della murgia

Madonna della Murgia o della Loe

Seguendo il sentiero lungo la chiesa della Scaletta si raggiunge un piccolo valloncello.

Tra alberi di media altezza e cespugli quasi come giardino dell’eden, si intravedono sul suolo piccole vasche di decantazione dell’ acqua.

Proseguendo a destra si incontrano dei gradini scavati nella roccia.

Dopo qualche gradino a sinistra dalla parete di roccia si aprono tre ingressi.

Il più grande, al centro, è stato protetto da una porta in legno.

Gli altri due con muretti a secco.

Siamo giunti al famoso eremo della Madonna della Loe o della Murgia.

In tempi remoti doveva essere uno dei siti di riferimento della vita monastica in agro di Montescaglioso.

Interni

Entrando notiamo una serie di rimaneggiamenti apportati al complesso durante i secoli scorsi.

La volta è molto alta e presenta una colonna mozzata nella parte sinistra.

Originariamente la cripta era suddivisa in tre navate, ormai trasformate in unico ambiente dai lavori di ristrutturazione.

In quella che doveva essere la navata sinistra notiamo una statua della Vergine delle Murge, di recente fattura.

Lungo le pareti perimetrali alcune immaginette della via Crucis realizzate in legno, in tempi moderni.

Si intravedono con qualche difficoltà alcuni resti di pitture a fresco che un tempo decoravano il sito.

Al centro si nota un altare anch’esso costruito in tempi non remoti, con sopra gli oggetti utili a celebrare messa:

  • un calice per il vino
  • una patena in metallo
  • il tabernacolo per conservare l’eucarestia
  • le ampolline
  • una tovaglia quadrata distesa sul piano d’altare, il corporale

Questi, oggetti ancora ben tenuti, ci fanno intendere che ancora oggi si svolgono riti e celebrazioni eucaristiche al suo interno.

Il Culto oggi

Oggi la devozione alla Santa Patrona della Murgia resta nel cuore dei fedeli abitanti di Montescaglioso.

Nel mese di Maggio si rivolgono in pellegrinaggio alla Beata Vergine della Loe per pregare e chiedere la grazia.

Tra gli eremi dislocati nel territorio quello della Loe è un punto di riferimento, non solo religioso, ma anche naturalistico.

Punto di arrivo molto ricercato per percorsi escursionistici sulle murge materane.

Attrae ancora per la tipicità dei suoi itinerari e gli habitat rupestri che racchiude.

Dove si trova

Il sito rupestre si trova nei pressi del Vallone della Loe che ospita a sua volta una serie di insediamenti molto vicini tra loro.

Come l’eremo di Sant’ Andrea, e la Chiesa della Scaletta.

Da non perdere il complesso monastico di Sant’ Eustachio.

A pochi metri dalla colonnina votiva in cima all’altopiano.

Da vedere assolutamente !

Email: uccio.mt@gmail.com

Chiama !

chiama uccio acquasanta

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio