Altamura cosa vedere


Altamura: cosa c’è da vedere e come puoi muoverti nei dintorni per visitare la città.

altamura cosa vedere

Altamura cosa vedere

A pochi chilometri da Matera sorge la famosa città del pane: Altamura. Scopriamo cosa vedere e quali sono le attrazioni più importanti.

Di sicuro interesse storico e preistorico, la terra delle alte mura, negli ultimi anni, sta riscoprendo un numero sempre crescente di nuovi visitatori.

La sua posizione, poi, comoda da raggiungere poiché a breve distanza dalla città dei Sassi, la rende un sito ancor più appetibile al turismo pugliese e lucano.

Vediamo nello specifico cosa c’è da vedere ad Altamura, e dove andare.

cattedrale altamura

La Cattedrale

Lungo la via del corso principale della città troneggia la sontuosa Cattedrale di Altamura. Lungo la strada centrale dove scorre la perpendicolare tra Porta Bari e Corso Umberto.

Fondata nel 1232 da Federico II fu terminata in epoca angioina. Nata, tra l’altro, in stile romanico pugliese, nei secoli ha subito vari ammodernamenti fino alla caratterizzazione barocca, specie al suo interno.

Esterno

L’esterno della Chiesa di Santa Maria dell’Assunta presenta una facciata di pregio, arricchita da due campanili del XVI secolo.

Notiamo subito, il particolare rosone centrale a 15 raggi, realizzato con cura e maestria.

E, sotto di esso, un bellissimo portale dove appaiono scolpite alcune scene di Gesù. E ci sono due grandi leoni a grandezza naturale, a guardia dell’ingresso, con lo sguardo rivolto verso chi entra.

Singolare è la rappresentazione dell’Ultima Cena disegnata nell’architrave. E sopra di essa, la Madonna in trono con il Bambino e due Angeli ai fianchi della lunetta.

Lungo piazza del Duomo, sulla fiancata destra della Chiesa Madre, una serie di archi e trifore in alto, alleggeriscono l’imponenza della struttura.

Da vedere anche un Presepe di Alta Mura. Un opera del 1500 scolpita in pietra, simile al presepe della basilica cattedrale di Matera, in cui vengono raffigurate scene:

  • della Natività,
  • dei pastori,
  • e i re Magi.

interno

Interno

All’interno la Cattedrale di Altamura presenta un barocco molto ricco, scandito in tre navate, corredate di colori e fregi.

Degni di nota, inoltre, sono i piani superiori, dove potrai visitare i matronei, di pregevole fattura.

Troverai molto affascinante la visione degli ambienti dall’alto, da fotografare e ricordare.

Accedendo ai matronei, tra l’altro, potrai visitare un piccolo museo d’arte sacra e scoprire da vicino l’elegante e prezioso soffitto.

Da non perdere, inoltre, il bellissimo coro del 1500 opera degli artisti napoletani, con 64 sedili, ed il pulpito scolpito in legno del 1400.

Rete Museale:

  • Centro visite di Lamalunga,
  • Palazzo Baldassarre,
  • Museo Archeologico Nazionale

l'uomo di altamura

L’Uomo di Altamura a Lamalunga

In contrada Lamalunga sede del centro visite potrai, invece assistere alle spiegazioni ed alla storia dell’Uomo di Altamura.

I resti dell’Uomo di Neanderthal furono rinvenuti nei pressi di una grotta nei dintorni, sulla Murgia, il 3 ottobre del 1993.

La datazione dello scheletro è inserita tra i 130 mila ed i 190 mila anni fa.

E’ un tuffo nella speleologia e nel mondo preistorico. Nella sede del centro visite, sorto appunto nella zona dove fu ritrovato l’ominide, potrai conoscere la storia e le caratteristiche che contraddistinguono una scoperta di rilevanza mondiale.

La visita diventa ancor più avvincente grazie alle guide del luogo, molto preparate e appassionate del proprio lavoro.

palazzo baldassarre

Palazzo Baldassarre

Il Palazzo Baldassarre fu costruito nel cuore del centro storico di Altamura, intorno alla fine XVI secolo.

Divenuto un museo, è stato inserito nelle attrazioni nate in città per raccontare la grande scoperta dell’Uomo di Altamura.

Oltre a reperti archeologici interessantissimi, legati all’evoluzione ed alla biologia umana, potrai assistere ad un documentario in 3 D sulle scoperte avvenute in zona.

Ed, in particolare, un tour virtuale che spiega le scoperte avvenute nelle Grotte di Altamura e in cui furono rinvenuti i resti dello scheletro dell’Uomo neanderthaliano.

Il Museo Archeologico Nazionale

Dal 1997 il museo di Altamura conserva i reperti rinvenuti nell’area Altamurana della Murgia.

Al suo interno sono esposti reperti e documentazioni del periodo arcaico, preistorico, paleolitico e neolitico, sino al periodo classico e romano ellenistico. Per finire con quello Medievale.

Al piano successivo del Museo, potrai ritrovare un percorso sull’evoluzione dell’uomo Paleolitico della zona.

Video e cartelli espositivi, e ricostruzioni multimediali ripercorrono l’iter culturale, preistorico e paesaggistico degli uomini dell’epoca.

Con particolare attenzione, naturalmente, alla scoperta più importante rappresentata dallo scheletro fossile dell’uomo di Altamura.

Info Point

Il punto informativo della rete museale è in via Treviso.

All’Info-point avrai la possibilità di scegliere cosa vedere ad Altamura e nei dintorni: se optare per un sito, per 2 o per tutti e 3 insieme.

tel. 080.8910777 

cell. 320.0466133

Il Museo Etnografico dell’Alta Murgia

In via Vittorio Veneto risiede il Museo Etnografico. Una delle cose da vedere ad Altamura se desideri ricordare la vita dei campi, simbolo del passato in Italia meridionale.

Sono esposti con cura attrezzi e utensili adoperati, sia nel lavoro dei campi, che nella vita artigianale e domestica.

i claustri di altamura

I Claustri

Girando per le strade centrali di Altamura, una particolarità che ritrovi spesso nei vicoli, è rappresentata da i Claustri. Sono piccoli cortili chiusi negli spazi urbani della zona centrale della città.

Puoi raggiungerli passando attraverso vicoli molto stretti che si aprono, in seguito, in piazzette raccolte tra le case intorno.

Gli slarghi erano il punto di ritrovo degli altamurani dell’epoca. Centro di socialità, ma anche luoghi di lavoro.

Molto caratteristici sono le scale in pietra, e gli stemmi che ricordano le famiglie dell’epoca nella singolare cittadina della Puglia.

Il cortile centrale fungeva da punto di ritrovo per fare vita sociale e anche da luogo dove lavorare o custodire gli animali.

Mentre giri per i claustri ad Altamura da vedere, poi, ci sono:

  • le particolari scalinate in pietra per accedere alle abitazioni,
  • le balconate realizzate in ferro,
  • e gli stemmi che ricordano le famiglie dell’epoca.

mura megalitiche di altamura

Le Mura megalitiche

Uscendo dal paese, specie sulla strada in direzione Santeramo in Colle, puoi, ancora oggi, ammirare le mura Megalitiche di Altamura.

Le Alte Mura furono erette a partire dal V secolo.

Erano blocchi di roccia che raggiungevano un’altezza di 4 metri e circondavano il centro urbano.

bosco sauro

Il Bosco Sauro

Il Bosco Sauro lo trovi sulla Statale 96 verso Bari. E’ un museo all’aperto con ricostruzioni di dinosauri a grandezza naturale.

Adatto ai bambini e a tutta la famiglia.

Gli animali sono in grado di muoversi, ed emettono versi come veri e propri dinosauri del Giurassico.

Il telefono è 392 614 2901.

il pulo di altamura

Il Pulo

Alla periferia del paese in piena zona Murgiana puoi raggiungere, in auto, il Pulo di Altamura. Adatto a chi preferisce escursioni naturalistiche e trekking.

E’ un enorme cratere cretosi in modo naturale. Ha un diametro che misura 500 metri, ed una profondità di circa 80 metri.

Lo trovi a nord della città lungo la statale 96 per Bari. E’ in piena campagna, a est della Murgia barese, per raggiungerlo basta seguire le indicazioni.

coscia di pipino porta Matera ad Altamura

Porta Matera e Coscia di Pipino

Un’altra delle cose da vedere ad Altamura è la Porta Matera.

Una parte della parete delle mura medievali della Porta Matera, infatti, conserva ancora un bassorilievo dove è ancora visibile la ‘Coscia di Pipino‘.

Conte di Minervino e principe di Bari Giovanni Pipino era un nobile del luogo Palatino di Altamura.

A causa della sua ribellione nei confronti del governatorato angioino, Pipino fu impiccato ad Altamura nel 1357.

L’impiccagione avvenne sulle merlature delle Mura di Cinta del paese, ma la sua fine fu ancora più atroce.

Dopo morto, il corpo di Pipino venne massacrato da 4 cavalli. Come avvertimento per i sudditi, e la cittadinanza, i resti del corpo senza vita, vennero messi in mostra sulle quattro Porte d’accesso più importanti di Altamura.

Ed, in seguito, furono scolpiti 4 bassorilievi nella roccia, nei punti in cui vennero esposte le spoglie del corpo. Oggi visibili ancora agli ingressi della città pugliese.

Eventi

Tra gli eventi più ricercati della città altamurana, ce ne sono alcuni da non perdere:

  • Federicus e le giornate Medievali, fine aprile,
  • il Festival dei Claustri, da fine agosto a metà settembre,
  • La festa della Patrona Madonna del Buon Cammino, dalla seconda alla terza settimana di settembre.

Altamura, oltre alle tante cose da vedere, offre ai viaggiatori molti piatti tipici della tradizione locale.